Ecco come fare un trekking con l'autopostale.

Tü ta toooo … arriva l’autopostale! Ogni bambino conosce questa melodia e sa bene che gli autobus gialli trasportano i passeggeri anche nei luoghi più remoti della Svizzera.

Ecco una selezione di percorsi spettacolari da godersi in autopostale, dove la meta è il percorso stesso, anche se i passeggeri sono ben contenti di arrivare a destinazione!

Linea Sion-Aven-Derborance: la discesa agli inferi (VS)

Tutti a bordo! La corsa sulle impervie montagne russe sta per iniziare. I più coraggiosi possono sedersi sul lato sinistro. Per ben 10 minuti del percorso di circa un’ora, l’autopostale rasenta i dirupi, poiché la strada è molto stretta, ma vale decisamente la pena vivere questa avventura, perché alla fine c’è la foresta vergine di abeti bianchi di Derborence, riserva naturale dal 1959. Alcune specie arboree pioniere sono sopravvissute fino ad oggi ed hanno più di seicento anni. Qui volpi e lepri vivono in tutta tranquillità, senza paura di essere braccate dai cacciatori, perché la caccia è vietata su una superficie di 152 km2.

Linea Kiental–Griesalp: la pista da bob (BE)

Niente paura! Gli autisti locali esperti sanno bene come affrontare con gli agili autopostali la stretta, tortuosa strada che va dalla gola Pochtenschlucht alla Griesalp. Si parte da Reichenbach nella valle del Kander e il percorso si snoda lungo punti con pendenze fino al 28%, facendo di questa strada il percorso per bus da montagna più ripido d’Europa. E se il tempo è clemente, la Griesalp offre numerosi sentieri escursionistici e il primo sentiero didattico svizzero sulla natura e l’economia alpina. Innumerevoli tavole informative trattano svariati temi che forniscono un quadro completo della vita dei contadini di montagna.

Linea Trogen stazione Oberegg / St. Anton-Heiden: un panorama spettacolare (AR)

Qui fiorì nel XVII secolo l’industria tessile portando ricchezza agli altrimenti poveri abitanti del Cantone di Appenzello Esterno. Ancora oggi, le case neoclassiche in stile Biedermeier punteggiano il centro del paese di Trogen. Da qui si prosegue con l’autopostale fino a Heiden. Durante questo percorso di 34 minuti si gode della magnifica vista sulla valle del Reno e sulle vette del Vorarlberg.

Linea Via Posta Alpina (Grimsel, Novena, Gottardo, Susten): la linea dei passi (BE / VS /TI / UR)

La posta alpina esisteva già prima dell’autopostale. Fino agli inizi del XX secolo erano le diligenze a valicare i passi alpini trasportando le persone e la posta. Nel tempo i mezzi di trasporto sono cambiati, ma il percorso attraverso i quattro passi (Grimsel, Novena, San Gottardo e Susten) non ha perso nulla del suo fascino. Questo tour inoltre non dipende dalle condizioni climatiche. Infatti le sei tappe autopostali possono essere percorse a piedi o con il bus, o in entrambi i modi, a seconda del tempo, che in montagna cambia rapidamente.

Lo sapevi?

«Tü ta tooo», il famoso corno a tre suoni utilizzato per la prima volta nel 1924, è oggi un marchio registrato della AutoPostale Svizzera SA? La melodia in do diesis, mi e la maggiore proviene dalla ouverture dell’opera di Rossini «Guglielmo Tell».

× Vicino