Ecco come grigliare da veri nativi americani.

Nella patria del barbecue lo stile di tendenza è chiaro e si chiama plank grilling. Come dice il nome stesso, gli alimenti vengono sistemati su una piastra di legno sulla griglia.

Storia del plank grilling

I nativi americani cucinavano la carne e il pesce su piastre di legno ben prima che gli europei si insediassero nelle Americhe. Evaporando, le sostanze del legno conferiscono agli alimenti grigliati un aroma ancora più gustoso. Oltra ad essere più saporito, il cibo resta più succulento e morbido perché la tavoletta lo protegge dal fuoco diretto.

A metà del XIX secolo questo tipo di cottura al grill è stata riscoperta dai ristoranti e dalle famiglie nordamericane.

Ecco come si fa.

  1. Lascia la piastra di legno in acqua almeno per un’ora. Affinché si ammorbidisca a fondo, meglio lasciarla a bagno per tutta la notte. Per conferire alle pietanze un sapore particolare, all’acqua si può aggiungere vino, whiskey o succo di frutta, a seconda del proprio gusto.
  2. Il cibo è pronto per la cottura sul grill? Bene! Preriscalda il grill a una temperatura media.
    - Grill a carbonella: da 15 a 20 minuti
    - Grill a gas: circa 5 minuti
  3. Rinfresca la piastra (lato grezzo) ancora una volta brevemente sotto l’acqua corrente prima di collocarla sulla griglia.
  4. Quando, dopo quattro-cinque minuti, senti un crepitio provenire dal grill chiuso con il coperchio, è giunto il momento di mettere gli alimenti sulla piastra.
  5. Diminuisci la temperatura. Si consiglia di avere sempre con sé un estintore carico per scongiurare il pericolo di incendio.
  6. È meglio aprire il coperchio solo in casi eccezionali per limitare al massimo l’ingresso di ossigeno.
  7. Dopo 25 minuti il cibo dovrebbe essere cotto a puntino. Puoi prelevarlo dal grill con una pinza o un guanto resistente al calore e adagiarlo su un supporto termoresistente.

8. Togli subito il legno dal grill e raffreddalo sotto l’acqua.

× Vicino