Ecco come incontrarsi attorno al fuoco.

Cosa c’è di più romantico di un appuntamento davanti al fuoco? L’importante però è organizzarlo bene.

Cosa non deve mancare nella cesta da picnic

Coperte, fragole, tovaglia, piatti, bicchieri, posate, piccoli snack come tapas, tramezzini, stuzzichini, muffin, candele, sacco per rifiuti, tovaglioli, marshmallow

Come accendere un fuoco:

  1. Scegliere il posto perfetto già in anticipo.
  2. Eliminare foglie ed erba secca, per evitare che il fuoco si propaghi; l’ideale è creare un cerchio con delle pietre.
  3. Raccogliere legnetti, bastoni e rametti per accendere il falò (più sono, meglio è).
  4. Raccogliere legna di grandezza media, con spessore che va da un dito a un avambraccio.
  5. Ammucchiare il materiale più fine al centro, formando il «cuore» del fuoco.
  6. Collocare intorno la legna di grandezza media, a forma di piramide, per evitare che si formi troppo fumo.
  7. Tutt’attorno disporre, sempre a piramide, la legna più spessa o i ceppi più lunghi, per fare in modo che l’ossigeno possa raggiungere il cuore del fuoco.
  8. Un vento leggero può essere d’aiuto: lasciare un’apertura nella direzione in cui soffia, in modo che possa alimentare il falò.
  9. Accendere il cuore del fuoco.
  10. Pazientare finché il fuoco si sviluppa.

× Vicino