Ecco come ingentilire le ortiche.

Sì, lo sappiamo, l’ortica ha una brutta fama, ma in realtà è una delle più antiche fra le erbe officinali e merita tutto il nostro rispetto!

Perché l’ortica punge? La «colpa», se tale si può definire, è dei finissimi peli che ricoprono le sue foglie e che, al più piccolo contatto, si spezzano e s’infilano sotto la pelle iniettando, come una miriade di piccoli aghi, un liquido urticante a base di istamina, serotonina e acetilcolina.

Sapevi che...

l’ortica è, sin dalla notte dei tempi e nei più svariati angoli del globo, una protagonista assoluta in erboristeria – vorrà ben dire qualcosa, no? Proprietà terapeutiche a parte, è ottima anche in cucina dove, in tempi di carestia, ha spesso rappresentato la salvezza contro la morte per inedia. E, non contenta, si presta persino all’utilizzo come fibra tessile!

Consiglio

La credenza popolare secondo cui l’ortica non punge se la si prende in mano trattenendo il respiro è del tutto infondata. L’unico modo per toccarla senza pungersi è passarci sopra la mano dal basso verso l’alto, perché in questo modo le punte dei peli urticanti non si spezzano.

× Vicino