Ecco come organizzare un torneo di quartiere.

Non dev’essere sempre per forza calcio – un pallone si presta a tanti altri giochi!

Calcio «ristretto»

Non c’è spazio a sufficienza per un campo da calcio regolamentare? Nessun problema. Basta piazzare la porta a centro campo, contrassegnandola con due coni. Gli attaccanti tentano di andare in rete superando la barriera dei portieri, che giocano schiena contro schiena.

Calcio contro il muro

Basta disegnare con il gesso due cerchi di diversa misura su un muro e tentare di centrarli – un po’ come con le pareti da allenamento. Ovviamente il cerchio più piccolo vale più punti di quello grande.

Assalto alla fortezza

Una squadra si piazza al centro del campo, in cerchio, e si oppone alla squadra avversaria, che ha come obiettivo quello d’infiltrare la palla all’interno del cerchio.

Calcio-golf

Niente paura, non c’è bisogno di un vero campo da golf! Con un pizzico di fantasia si può allestire un percorso di calcio-golf ovunque. Scopo del gioco è «mettere in buca» la palla con il minor numero di tiri possibile. Le «buche» possono essere secchi, scatoloni, borse sportive, ecc.

Guardie e bottiglie

Sul campo di gioco viene distribuita una decina di bottiglie da un litro piene d’acqua, che vengono difese dalle «guardie». Obiettivo della squadra avversaria è abbattere le bottiglie. Dopo 5 minuti di gioco l’acqua rimasta nelle bottiglie viene versata in un secchio e le guardie s’invertono. Da ultimo si versa tutta l’acqua residua nel secchio e la squadra che ne ha di più vince.

× Vicino