Ecco come rendere succosa la carne grigliata.

Ne hai abbastanza di cotolette rinsecchite? Grazie a questi consigli la carne cotta alla griglia rimane bella succosa.

1. Peso

È permesso qualche grammo in più? Certo! Bistecche alla griglia & Co. possono essere tagliate un po' più spesse, dato che il calore è più elevato rispetto alla cottura in padella. Un suggerimento: fatti consigliare al meglio dal mastro macellaio della Migros.

2. Per cominciare

Fuori tutto! Per far sì che cuocia in modo uniforme, la carne va tolta dal frigorifero circa un'ora prima di essere grigliata. Riportandola a temperatura ambiente, la cottura si abbrevia e la carne resta particolarmente succosa. Attenzione: la carne non va "scaldata" al sole. Nel caso del pollame è necessaria ancora più attenzione, visti i rischi di salmonellosi. Perciò, una volta tolta dal frigorifero va direttamente posta sul grill.

3. Preparazione

È il momento di girare: durante la cottura i tranci di carne e i pezzi pregiati come scaloppine, medaglioni, costate o il pesce (intero o a filetti) vanno girati una sola volta. Utilizzare una pinza per grigliate o una paletta e, per il pesce, una griglia girevole. I pezzi che vengono marinati regolarmente (per es. le costine) vanno girati di tanto in tanto e il condimento va aggiunto più volte.

4. Temperatura

È come in sauna: il coperchio del grill va tenuto il più possibile chiuso. Deve essere aperto solo per spalmare la marinata o per bagnare la carne. Aprendolo, infatti, si disperde calore, si prolunga il tempo di cottura e la carne si secca.

5. Powernap

Prima di tutto, una bella pausa: dopo essere stata grigliata la carne deve riposare almeno 10 minuti, per esempio sotto una pellicola di alluminio. La pausa permette alle fibre di distendersi e al succo di ripartirsi.

× Vicino