Ecco come vivere la Svizzera all'italiana.

Questi 4 itinerari sono perfetti per una gita in sella alla mitica Vespa.

1. Gita nel verde: a zonzo per l'Emmental su strade secondarie, BE

3–4 h ca., 140 km ca.
Cosa c'è di più bello che ammirare l'Emmental abbordando dolcemente i tornanti in Vespa su strade secondarie? Colline imponenti, pascoli rigogliosi e boschi maestosi: una continua delizia per gli occhi degli amanti della montagna. Le comode panchine, presenti a tratti, consentono di ammirare il paesaggio alpino in tutta la sua bellezza.
Si parte dalla città di Berna verso Worb, passando per Wankdorf, Stettlen e Boll, per poi proseguire in direzione Konolfingen via Trimstein, Tägertschi e Ursellen. Si attraversano quindi Grosshöchstetten, Zäziwil e Aebersold e infine si raggiunge Linden.
L'itinerario prosegue verso Langnau via Eggiwil e poi fin sullo Schallenberg passando per Trubschachen, Wiggen e Schangnau. Dallo Schallenberg si torna a Berna via Kreuzweg, Oberlangenegg e Steffisburg.

2. Giro del Lavaux, VD

30 minuti ca., 20 km ca.

La Route de la Corniche è talmente mozzafiato da dover fermarsi in continuazione per respirare a pieni polmoni e scattare foto. Non per nulla la regione del Lavaux, dove si trova la strada panoramica che parte da Lutry e sale fino a Chexbres passando per Riex e Epesses, fa parte del patrimonio mondiale culturale e naturale dell'UNESCO. Guardando a valle, il Lago Lemano brilla come un mare di diamanti, mentre sopra troneggiano le montagne. Da Chexbres l'itinerario prosegue attraverso vigneti terrazzati verso Vevey passando per St-Saphorin, paesino di viticoltori. Un tratto mozzafiato che si percorre in una mezz'oretta per poi fare dietro-front e ammirarlo di nuovo!

3. Giro del Lago di Lugano, TI

90 minuti ca., 40 km ca.

Qui la Vespa è di casa come in nessun'altra regione svizzera. Il giro inizia sul lungolago di Lugano. Casco in testa e via sulla collina verso Montagnola, il paese adottivo dello scrittore tedesco Hermann Hesse. Da Agra si scende a Casoro e poi si prosegue verso Morcote, sempre costeggiando il lago. A Morcote, ex villaggio di pescatori, pergolati e bistrò fanno subito sentire la tipica atmosfera italiana. L'itinerario sale poi verso Carona, nella fascia alto-collinare, da dove si ridiscende a Lugano.

4. Giro dei laghi dell'Engadina, GR

40 minuti ca., 20 km ca.
I Grigioni sono la Mecca dei motociclisti, una meta irresistibile soprattutto per i tanti passi alpini, annoverati tra le più belle e spettacolari strade al mondo. L'Engadina ha in serbo percorsi meravigliosi anche per centauri in Vespa dall'andatura più tranquilla. Si parte da Maloja, la porta d'accesso per la Val Bregaglia. Dopo aver costeggiato lo stupendo Lago di Sils si arriva al Lago di Silvaplana che è direttamente collegato al Lago di Champfèr. La meta finale è il Lago di St. Moritz. Lungo il tragitto vi sono molte aree in cui fermarsi per un romantico pic-nic, soprattutto sulle rive meridionali dei laghi.

× Vicino