Ecco come diventare botanici provetti.

Benvenuto alla lezione di botanica. A quali tipiche specie arboree appartengono le seguenti foglie?

Benvenuto alla lezione di botanica. A quali tipiche specie arboree appartengono le seguenti foglie?

Soluzione

1. Farnia
2. Abete rosso
3. Faggio
4. Castagno
5. Acero riccio
6. Betulla
7. Pioppo tremolo
8. Frassino
9. Ciliegio
10. Sorbo degli uccellatori
11. Larice
12. Pino cembro

Consiglio

Raccogli nel bosco tutte queste foglie e falle seccare sotto un peso tra le pagine di un vecchio libro.

Sminuzzato di pollo Optigal in conf. da 3
Bresaola della Valtellina IGP Beretta in conf. speciale
Prosciutto crudo di Parma Beretta in conf. speciale
Tutta la pasta M-Classic
Pomodori tritati Longobardi in conf. da 6
Gran Pavesi in confezioni speciali
Ecco come vincere la lotta alle zanzare.

Goditi le serate estive tenendo alla larga questi fastidiosi insetti! Ti stai chiedendo come? Leggi qui! È facilissimo.

Goditi le serate estive tenendo alla larga questi fastidiosi insetti! Ti stai chiedendo come? Leggi qui! È facilissimo.

Spray anti-zanzare fai da te

Esistono oli essenziali che le zanzare detestano: oltre al conosciutissimo olio di citronella, anche l'olio di eucalipto, di geranio, dell’albero del tè, di timo, di limone e di lavanda.

Per fare uno spray anti-zanzare ti serve l’acqua distillata, che dovrai versare in un piccolo nebulizzatore e addizionare con otto gocce di olio essenziale e quattro cucchiai di alcol puro ad alta gradazione. Ecco pronta l’arma profumata anti-zanzare! Basta agitare bene il nebulizzatore e spruzzare la soluzione insettorepellente.

Candela antizanzare fai da te

Procurati dei barattoli di latta da riempire con resti di cera bianca, o anche vecchia e colorata, finemente tritati. Aggiungi 15 gocce di olio di citronella in ogni barattolo.

Fai fondere la cera a bagnomaria prestando attenzione a non farla però cuocere. Dopo 20 minuti dovrebbe essere sciolta.

A questo punto trasferisci i barattoli su una superficie stabile e riempili con la cera sciolta.

Metti lo stoppino al centro il più rapidamente possibile. Affinché resti in posizione, annodalo a una molletta da bucato che appoggerai poi sul barattolo. Dopo circa sei ore la candela si sarà indurita. Il tempo però dipende sempre dalla grandezza.

Consiglio extra per la candela

Per dare un tocco glam, aggiungi un po’ di glitter alla cera.

Ecco come trasformare un fendivista in un’attrazione da vedere.

Qualcosa di bello per non essere visti.

Qualcosa di bello per non essere visti.

Stile hippie

Se il fendivista è fatto in legno intrecciato, puoi intesserci nastri larghi e colorati. Così ricrei l’atmosfera tipica di Ibiza. Chi vuole può anche fissare al fendivista i cimeli dell’estate con le puntine, ad esempio i biglietti dell’open air, le cartoline e le polaroid.

Viva la pergola

Non ci vuole un gran lavoro. Basta avere una pianta rampicante, ad esempio un bel glicine azzurro. Attenzione: mentre la pianta cresce, fissa regolarmente i ramoscelli al fendivista o a fili di metallo tesi appositamente. Ben presto avrai il tuo bel pergolato.

Ritagli per tatuaggi parietali

Con i ritagli di carta puoi creare vere e proprie opere d’arte sul tuo fendivista, ma anche sulle finestre. Rondini, soli e mandala o un’intera transumanza: il mondo dei ritagli non ha limiti. Dai libero sfogo alla tua creatività, ma oltre ad elaborare tanti piccoli dettagli fai attenzione a integrare anche contorni più grandi, non solo perché è più bello da vedere, ma anche perché così il ritaglio è più stabile.

14
😍🍖🍤🍢😍

Es ist wieder Zeit für den 🌞 #sogehtsommer - Mittwoch

Ich habe mir drei Spiessli-Ideen von www.migusto.ch rausgsucht und diese nachgegrillt.

🐮 Rinds-Entrecote mit Kaffee-Marinade: http://bit.ly/2tH0yxF
🦐 Crevetten mit Zitronen-Marinade: http://bit.ly/2uA1xnU
🐑 Mariniertes Lamm mit Aprikosen: http://bit.ly/2uzvhRS

🎥 Zum Video auf Youtube: http://bit.ly/2tqDFmV

Viel Spass beim Reinschauen und Nachmachen. 😎🌞
Raffinierte Grillspiessli von Migusto #sogehtsommer
@Kitchwitch 19. luglio 2017
2081
nom nom nom - craving baby blue vegan cocos ice - then head to aenymblaze.com to see the recipe 💙🙊 @migros #sogehtsommer
@aenymblaze 1. luglio 2017
12
Pizza vom Grill - Wer hat hunger😊😃
#pizza #hunger #food #cooking #grill #grillen #broilking #sogehtsommer #bbq #italian #italienfood #garten #garden 📷@le_ronson #davidgeisser
Timeline Photos
@David Geisser 20. giugno 2017
Ecco come spalmare la crema diventa un massaggio estivo.

«Per favore mi spalmi la crema sulla schiena?» Certo, e ci aggiungo un massaggio ristoratore.

«Per favore mi spalmi la crema sulla schiena?» Certo, e ci aggiungo un massaggio ristoratore.

Il gatto che fa le fusa

Questa tecnica di massaggio si ispira al movimento dei gatti quando fanno le fusa. Passa la mano aperta sulla schiena dall’alto verso il basso, quindi chiudi la mano a pugno e falla risalire lungo la schiena.

L’escavatore

È uno dei tipi di massaggio più facili e conosciuti al mondo. Appoggia le mani aperte con le dita verso l’esterno sulla parte bassa della schiena e spingile verso l’alto con una leggera pressione.

Il dito danzante

Qui il pollice esegue un assolo. Si appoggiano le mani a pugno ai due lati della colonna vertebrale con i pollici tesi verso l’interno. I pollici descrivono poi piccoli movimenti circolari lungo la colonna vertebrale.

La scala mobile

Non potremmo stare senza! Anche il massaggio che porta il suo nome è molto rilassante. In questo caso, i fianchi svolgono il ruolo della scala mobile e i pugni chiusi quello della persona. Si appoggia la mano sulla zona lombare, al centro, descrivendo un movimento laterale fino ai fianchi e si preme leggermente facendola scivolare verso il basso.

Consiglio

Se ti metti d’accordo con un’altra persona per spalmarvi vicendevolmente la crema, fai in modo di essere tu a spalmarla prima, così dopo potrai rilassarti completamente e goderti il massaggio!

Ecco come costruire una fontana ad acqua piovana.

Ginevra ha il suo Jet d’Eau, la Piazza federale di Berna il suo Wasserspiel e presto anche tu a casa avrai la tua fontana a getto.

Ginevra ha il suo Jet d’Eau, la Piazza federale di Berna il suo Wasserspiel e presto anche tu a casa avrai la tua fontana a getto.

Ecco cosa serve:

2 vasetti di confettura, un altro vasetto con il coperchio, 2 cannucce, acqua piovana, plastilina, un martello, un chiodo e una scatola.

Ecco come fare:

  • Servendosi del martello e del chiodo fare due buchi l’uno di fronte all’altro nel coperchio del vasetto di confettura.
  • Infilare le cannucce nei buchi.
  • Fissare una cannuccia circa a metà all’interno e all’esterno con la plastilina.
  • Infilare l’altra cannuccia nel vasetto in modo che sopra ne rimanga solo un piccolo pezzetto e fissare anche questo con la plastilina (renderlo stagno).
  • 2 vasetti: riempire metà di un vasetto con acqua e lasciar vuoto l’altro.
  • Riempire per tre quarti il vasetto di cui si era preparato il coperchio e chiuderlo.
  • Posizionare uno accanto all’altro entrambi gli altri vasetti e sistemare quello riempito per metà su una scatola. Capovolgere velocemente il vasetto con il coperchio e le cannucce e infilare la parte più corta della cannuccia nel vasetto che si trova sulla scatola.

Ecco come funziona:

L’acqua sale dal vasetto che si trova più in basso tramite la cannuccia nel vasetto con il coperchio e qui zampilla dalla cannuccia, mentre contemporaneamente l’acqua scorre verso il basso attraverso la cannuccia lunga.

× Vicino